header leonardo montagnani

La Fattoria Democratica


di e con Leonardo Montagnani

La Fattoria Democratica è un monologo satirico che prende spunto dal romanzo di George Orwell "La Fattoria degli Animali". E' un gioco che si fa con il pubblico. Utilizzando la metafora infatti si raccontano i nostri tempi, fingendo di parlare di tutt'altro, di una fattoria lontana che non ci riguarda; una fattoria casualmente a forma di stivale... Trasformando i politici in animali, prendono la parola più di venti personaggi. L'ironia e il carattere grottesco del monologo faranno da contrasto a momenti più intensi, in un testo che utilizza più registri, dal comico al drammatico. Un attore, una storia ironica e un giradischi.

  • la fattoria democratica leonardo montagnani comico satira

LA FATTORIA DEMOCRATICA - L'attore e il pubblico. Senza intermediari.

In questi anni è come se avessi scritto numerose lettere alla quali tenevo moltissimo e le avessi affidate a soggetti terzi, che avrebbero dovuto portarle a destinazione. Ma questo non è quasi mai avvenuto. Le lettere si sono perse nei cassetti dei vari direttori artistici, funzionari, assessori, fondazioni teatrali e carrozzoni vari..ect
Così ho deciso che è venuto il momento di consegnarle io stesso. Eugenio Barba diceva che il teatro non ha bisogno dell’edificio. Ho portato il mio monologo in luoghi non convenzionali, librerie-caffetterie-negozi di dischi, locali, biblioteche, bed and breakfast, agriturismi.. Ambienti forse più piccoli ma più liberi, più aperti, dove è ancora possibile guardare negli occhi persone ancora disposte e interessate ad ascoltare una storia. Lo spettacolo è organizzato “a cappello” e si basa sul gradimento del pubblico. Nell’ultimo anni la tournè si è sviluppata in circa quaranta data girando tutta la Toscana e non solo.

Ps Mi scuseranno Tommie Smith e John Carlos se, per lanciare questa idea, in questo scatto, mi sono ispirato al loro indimenticabile pugno nero che esposero sul podio dei 200 metri alle Olimpiadi a Città del Messico, il 16 ottobre 1968.
Un primo studio del monologo fu realizzato e messo in scena dal 26 aprile al 16 maggio 2010, nella Sala Artaud del Teatro dell'Orologio di Roma. In quell’occasione la redazione della trasmissione "Applausi" di Gigi Marzullo su RAIUNO venne a teatro e realizzò un servizio. Successivamente rilasciai anche la seguente intervista radiofonica a Radio 24.



Ascolta l'intervista di Leonardo nella trasmissione "Cartellone" di Radio24